Le migliori app per ricordarsi di bere acqua

Bere acqua è la cosa più naturale per ogni essere umano eppure, a quanto pare, spesso non beviamo quanto dovremmo. Lo dice la statistica degli studi scientifici. Spesso succede perché “Finisco questa e cosa e poi vado a bere un bel bicchiere d’acqua”, altre volte perché effettivamente non ci facciamo caso, ma il dato di fatto è che, molto più di quanto si possa immaginare, arriviamo a fine giornata avendo bevuto pochissima acqua.

Molto male.

Già conduciamo spesso una vita fin troppo sedentaria e non sempre seguiamo un’alimentazione sanissima, se a questo aggiungiamo la pigrizia nel ricordarci di bere acqua, è finita.

Spesso quello che ci raccontiamo è che non sentiamo lo stimolo di bere, ovvero non abbiamo sete. A quanto pare, però, lo stimolo della sete sopraggiunge già quando il nostro organismo inizia ad andare in carenza di liquidi. Quella che noi chiamiamo sete, quindi, non è altro che una richiesta d’aiuto del nostro corpo.

Dobbiamo anticiparla.

Si dice che per adottare delle abitudini, basti ripetere il medesimo gesto per 21 giorni consecutivi. Perché non applicarlo alla buonissima abitudine di bere acqua?

Se siamo troppo distratti o se tendiamo a procrastinare tutto, la tecnologia ci viene in soccorso.

Ormai facciamo quasi tutto con lo smartphone. La nostra vita è scandita da alert, memo, calendarizzazioni selvagge. Aggiungiamone un’altra e facciamoci aiutare dalle migliori app per ricordarsi di bere acqua.

Sì, ce ne sono tante ma noi ne abbiamo testata qualcuna e siamo arrivati a selezionarne quattro che potranno aiutarti a compiere questa missione.

Provale anche tu e poi magari scegli quella che si addice di più alle tue abitudini e al tuo stile di vita.

Ricordarsi di bere acqua: fallo con le app

Acqua Clock

Hai già letto qualcosa a proposito di Melarossa? Magari qualche amico o amica te ne ha parlato perché ha iniziato a seguire uno dei suoi programmi alimentari e si sta trovando bene.

Acqua Clock è un’app per ricordarsi di bere acqua ideata e realizzata proprio dal team di Melarossa e che può vantare dell’approvazione della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione. Una cosa seria, insomma. Nulla di campato in aria. Puoi fidarti.

Dopo aver scaricato e installato l’app, che purtroppo al momento è disponibile solo per gli utenti iOS, dovrai inserire le solite informazioni relative al tuo peso, la tua altezza, la tua età, aggiungere delle specifiche sullo stile di vita e persino informazioni sulla città in cui vivi. Perché?

Non ci pensiamo, ma effettivamente vivere in una città più o meno umida, più o meno fredda, più o meno inquinata, cambia anche le nostre sensazioni e i nostri stimoli. E, pensa un po’, anche il fatto che possiamo avere più sete se viviamo a Palermo invece che a Brunico.

Plant Nanny

Di Plant Nanny se ne parla tantissimo. Ne hanno raccontato sulle loro Instagram stories anche diverse beauty e lifestyle influencer. Questo perché, fondamentalmente, Plant Nanny è una sorta di giochino.

Se di noi abbiamo capito che è più facile giocare che prenderla seriamente e con coscienza, perché non sfruttare questa nostra propensione per aiutare il nostro organismo? Si tratta di una piantina che ha bisogno di noi e che dobbiamo aiutare a diventare forte, rigogliosa e bella semplicemente bevendo. Lei crescerà grazie al fatto che noi ci ricordiamo di bere acqua e di spuntare la bevuta sull’app.

Potremmo persino dar vita a un intero giardino virtuale, se facciamo i bravi.

La grafica è decisamente bella. La parte relativa all’interfaccia di gioco è naturalmente più colorata e briosa, quella delle solite informazioni personali è invece un po’ più seria.

Da provare anche questa, sì.

Hydro

Dopo il giochino torniamo a essere un po’ più seri. Hydro è un classico promemoria molto ben fatto e che abbiamo trovato anche di semplice utilizzo. L’esperienza di utilizzo è completa e può essere usata da tutti senza particolari problemi.

Innanzitutto si tratta di un’app gratuita che può essere scaricata sia dagli utenti Android che dagli utenti iOS. Una volta installata si dovranno inserire le solite informazioni relative all’altezza, l’età, il peso – sì, vogliono saperlo tutti – ma anche tutte le informazioni collaterali che caratterizzano il nostro stile di vita, come il consumo di acqua che siamo già soliti avere.

Hydro memorizzerà ed elaborerà a questo punto le nostre informazioni e, come una brava assistente, ci consegnerà il programma che dobbiamo seguire per essere puliti dentro e belli fuori ricordandoci di bere acqua al suono del promemoria.

Water Time

Chiudiamo i nostri consigli sulle migliori app per bere acqua con Water Time, un’applicazione semplice e easy per tutti quelli che non amano troppi fronzoli ma puntano all’essenza.

Water Time è caratterizzata da una goccia e l’unica missione che abbiamo è rendere sempre più felice quella goccia bevendo acqua, pensate se bevessimo vino.

A proposito: sapevi che ogni bevanda che beviamo ci idrata in maniera diversa? Water Time ce lo dice ed è uno dei dati che tiene in considerazione.

Come al solito dovrai inserire le tue informazioni personali e Water Time calcolerà di quanta acqua hai bisogno ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *